marco ilardi imprenditore ritratto
Marco Ilardi imprenditore CEO di Micropedia

Sviluppo applicazioni web e mobile personalizzate e faccio consulenza seo per migliorare il posizionamento del tuo brand sui motori di ricerca 

Dati strutturati definizione cosa sono e a che servono

dati strutturati schema org cosa sono a che servono
Sommario
Picture of Marco Ilardi
Marco Ilardi
Marco Ilardi, nato a Napoli il 12/5/1970, è un imprenditore digitale CEO di Micropedia, sviluppatore di app mobile, scrittore, blogger ed un seo specialist esperto di knowledge panel di Google.
I dati strutturati sono dei metadati inseriti in una pagina web per fornire informazioni sul contenuto della pagina ai motori di ricerca vediamo come si generano e come si usano

I dati strutturati detti anche microdati come dice la parola stessa sono una serie di dati organizzati in una struttura o una meta struttura affinché possano essere interpretati nella maniera giusta dai motori di ricerca.

Differenza tra dati strutturati e non strutturati

Mentre i dati strutturati sono organizzati in tag che sarebbero delle proprietà degli stessi e seguono sempre uno schema predefinito, quelli non strutturati non hanno strutture tabulari o schemi precisi e sono archiviati in database cosiddetti NoSql.

Un esempio di dati strutturati sono ad esempio la tabella di un database relazionale mentre un esempio di dato non strutturato sono i file di testo ,le email, le foto e i video.

Le foto e i video in realtà sono dati semi strutturati in quanto hanno delle proprietà i metadati che consentono comunque di mapparli catalogarli e classificarli.

I dati non strutturati possono essere analizzati con tecniche NLP il natural language processing che sono tecniche di apprendimento automatico basate sull’intelligenza artificiale.

A cosa servono i dati strutturati Google

Il principale vantaggio dei dati strutturati è quello di classificare le informazioni presenti su un sito web in modo tale che gli spider di Google siano in grado di classificarli e correlarli con i dati presenti nel knowledge graph per la attivazione dei knowledge panel di Google

Un altro utilizzo dei dati strutturati è quello di facilitare la comunicazione tra due sistemi ad esempio due software.

Prendiamo l’esempio di un PMS di un albergo che si interfaccia ad un channel manager per ottenere le prenotazioni.

IL PMS tramite un web server richiede le nuove prenotazioni al channel manager che gliele fornisce in una struttura predefinita in formato XML che a sua volta viene letta dal gestionale che le inserisce nel formato proprietario all’interno del proprio database.

Che cos’è Schema org

Il markup schema più utilizzato per inserire dati strutturati sui siti web è sicuramente schema.org

E’ in pratica un sito che contiene la documentazione necessaria per mappare correlare e nidificare tutte le entità che andiamo ad utilizzare e a definire sul nostro sito web.

E’ in pratica il vocabolario che utilizza il crawler di Google per analizzare e classificare le informazioni che trova sui siti web che se sono coerenti semanticamente e corroborate da ulteriori informazioni già in suo possesso inserisce all’interno del knowledge graph.

Schema org nacque nel 2011 quando Google Yahoo e Bing decisero di creare un vocabolario condiviso in tre formati Json RDFa e Microdata per comprendere meglio il contenuto dei siti web.

Schema org non è uno standard statico (adesso alla versione 27.0) ma periodicamente nascono nuovi tipi di dati strutturati e vengono corretti errori sui dati strutturati esistenti.

Ultimamente ad esempio per i portali e commerce sono state introdotte delle importanti modifiche allo schema dei prodotti per quanto riguarda le loro varianti.

Vediamo ad esempio lo schema JSON di tipo book del mio libro La spunta blu:

<script type="application/ld+json">
{
  "@context": "https://schema.org",
  "@type": "Book",
  "id": "kg:/g/11tfxq0f5g",
  "name": "La spunta blu: Come costruire nella maniera giusta la tua entità digitale",
  "author": {
    "@type": "Person",
    "name": "Marco Ilardi",
    "id": "https://marcoilardi.it/biografia/#person"
  },
  "publisher": {
    "@type": "Organization",
    "name": "YoucanPrint"
  },
  "isbn": "9791221447347",
  "numberOfPages": "186",
  "genre": "Digital marketing",
  "inLanguage": "Italian",
  "description": "La spunta blu è un libro di Marco Ilardi che ti spiega come migliorare la tua presenza sul web ottimizzando la tua entità digitale in modo da essere percepito nella maniera giusta da Google ed ottenere un knowledge panel",
  "bookEdition": "Prima edizione",
  "image": "https://laspuntablu.it/wp-content/uploads/2023/03/libro-la-spunta-blu-di-marco-ilardi.png",
  "sameAs":["https://la spuntablu.it/","https://www.facebook.com/laspuntablu","https://www.youcanprint.it/la-spunta-blu/b/c0c3a046-7a29-5969-a56c-4e54c0293db4","https://www.amazon.it/spunta-costruire-maniera-giusta-digitale/dp/B0C3P6G5R2","https://www.lafeltrinelli.it/spunta-blu-come-costruire-nella-libro-marco-ilardi/e/9791221447347","https://www.inpressmagazine.com/marco-ilardi-ci-parla-del-suo-ultimo-libro-la-spunta-blu/","https://lifefactorymag.com/2023/04/28/36619/","https://www.politicamentecorretto.com/2023/04/27/la-spunta-blu-di-marco-ilardi-in-tutte-le-librerie-e-in-tutti-i-bookstore-e-sul-sito-di-youcanprit/","https://www.comprovendolibri.it/ordina.asp?id=92153064&db=librerie","https://www.bookdealer.it/libro/9791221447347/la-spunta-blu-come-costruire-nella-maniera-giusta-la-tua-entit%C3%A0-digitale","https://www.mondadoristore.it/spunta-blu-Come-costruire-Marco-Ilardi/eai979122144734/","https://www.ladigetto.it/letteratura/libri/133331-marco-ilardi%3A-%C2%ABla-spunta-blu%C2%BB.html#:~:text=Marco%20Ilardi%20%C3%A8%20un%20imprenditore,del%20food%20magazine%20cinque%20gusti.","https://www.libraccio.it/libro/9791221447347/marco-ilardi/spunta-blu-come-costruire-nella-maniera-giusta-tua-entita-digitale.html","https://www.goodreads.com/book/show/144621188-la-spunta-blu","https://www.ibs.it/spunta-blu-come-costruire-nella-libro-marco-ilardi/e/9791221447347","https://www.libreriarizzoli.it/spunta-blu-Come-costruire-Marco-Ilardi/eai979122144734/","https://www.hoepli.it/libro/la-spunta-blu-come-costruire-nella-maniera-giusta-la-tua-entita-digitale/9791221447347.html","https://www.amazon.it/spunta-blu-Marco-Ilardi-ebook/dp/B0C4RQX8YR"]
  }
</script>

Tipi di dati strutturati

Schema org ha mappato oltre ottocento entità fino ad oggi tutte correlate tra loro in maniera nidificata.

Ad esempio lo schema organization definisce un azienda. All’interno dell’entità organization è presente una proprietà founder che può contenere o un testo o un altro schema nidificato (usando le parentesi quadre) di tipo person che è la persona titolare dell’azienda.

Ecco i più importanti schemi presenti su schema.org

  • Person
  • Organization
  • Product
  • Event
  • Book
  • Service
  • Website
semantica e seo semantica significato
tipi di entità e dati strutturati

Come si usano i dati strutturati sui siti web

Per utilizzare i dati sui siti web dobbiamo innanzitutto avere a disposizione una pagina about dell’entità che stiamo andando a mappare sul sito che sarà la entity home.

Raccolta delle informazioni sull’entità

Su quella pagina dobbiamo raccogliere quante più informazioni possibili e poi cercare su schema org la struttura di quella entità caricando i dati all’interno facendo attenzione in particolare alle date che vanno inserite in un formato particolare (ISO 8601)

Esistono anche dei software per generare lo schema JSON di una entità inserendo direttamente i dati. Ne ho scritto uno pure io un schema markup generator tool in Json che si chiama Schemamarkup.tools fatemi sapere se vi piace e datemi anche eventualmente suggerimenti per migliorarlo.

Validazione dello schema

Una cosa importante una volta inseriti i dati nello schema bisogna validarli con uno strumento ufficiale.

Questo perché Google vuole che i dati siano scritti correttamente per poterli utilizzare.

Lo strumento di convalida del markup schema offre all’utente due possibilità: un controllo da url per testare una pagina dove già abbiamo inserito i dati strutturati e vedere eventualmente tutti gli errori oppure, cosa che consiglio, inserire il codice prima di inserirlo poi sul sito.

Consiglio questa seconda procedura per evitare che Google indicizzi la pagina con lo schema sbagliato e poi passerà del tempo dalla correzione al momento in cui lo riprenderà in considerazione.

In ogni caso se ci sono errori ci verranno segnalati via email se abbiamo inserito il sito su Google Search Console ed una volta corretto l’errore possiamo segnalarlo a Google che riprenderà in considerazione lo schema.

Un altro sistema per validare gli schemi è il tool di Google per il test dei risultati avanzati anche qui con la possibilità di inserire la url o direttamente il codice.

Inserimento dei dati strutturati sul sito web

I dati strutturati vanno inseriti sul sito web all’interno della sezione head racchiusi da tag script se stiamo utilizzando la versione Json. Vanno inseriti all’interno del testo html quindi all’interno del body se stiamo utilizzando i metadati o quelli in formato Resource Description Framework (RDF).

Io consiglio di inserirli sempre all’interno della sezione head in formato JSON. Per farlo ci sono vari tool anche per WordPress. Io in particolare lo faccio con la versione pro del plugin SeoPress che oltre a contentere alcuni dati strutturati predefiniti, consente anche di inserire a richiesta uno schema personalizzato sulle singole pagine.

Su una pagina possono essere presenti anche più dati strutturati multipli e di tipo diverso ad esempio uno schema recipes di una ricetta, lo schema person dello chef che l’ha realizzata e lo schema video della ricetta stessa.

E’ possibile creare dei template da usare ad esempio su tutte le pagine di tipo articolo ed è molto comodo ed efficace, ve lo consiglio.

Perché sono importanti i dati strutturati

I dati strutturati sono molto importanti a livello SEO in quanto rendono interattivi ed interessanti i contenuti. Se parliamo poi di professionisti oppure organizzazioni, grazie ai dati strutturati possiamo ottenere feature snippets nei risultati di ricerca, rendendo la nostra immagine più reputazionale e quindi migliorare la nostra brand reputation.

marco ilardi google knowledge panel completo
marco ilardi google knowledge panel completo ottenuto con

Nel settore e commerce sono molto importanti perché possono generare snippet di prodotto che possono invogliare maggiormente all’acquisto i clienti.

In particolare sono un modo per far comprendere i dati e le caratteristiche dei nostri articoli all’interno del Google Merchant Center.

Una cosa fondamentale dei dati strutturati in particolare per i prodotti di un portale e commerce è che i dati presenti nei dati strutturati devono coincidere con quelli che vede l’utente sulla pagina.

Condividi l'articolo
Forse ti potrebbe interessare