marco ilardi imprenditore ritratto
Marco Ilardi imprenditore CEO di Micropedia

Sviluppo applicazioni web e mobile personalizzate e faccio consulenza seo per migliorare il posizionamento del tuo brand sui motori di ricerca 

Link building esterna ed interna per la SEO

link building che cos'è e a che cosa serve per la seo
Sommario
Picture of Marco Ilardi
Marco Ilardi
Marco Ilardi, nato a Napoli il 12/5/1970, è un imprenditore digitale CEO di Micropedia, sviluppatore di app mobile, scrittore, blogger ed un seo specialist esperto di knowledge panel di Google.
La link building è una delle principali tecniche SEO per migliorare la reputazione di un sito web e si divide in link building esterna quindi off site e link building interna quindi on site vediamo cosa sono e come si mettono in pratica.

Che cos’è la link building seo ?

La link building strategy è una tecnica di posizionamento seo che consente di aumentare l’autorevolezza di un sito internet aumentandone i collegamenti da siti esterni o interni. Per Google quanto più un sito viene linkato da altri siti e riesce ad ottenere backlink, più è autorevole e merita quindi di stare nelle prime posizioni dei motori di ricerca.

Questa cosa è stata confermata anche dai dati emersi dal recente data leak di Google

Fin dagli albori di Google il numero di link esterni era parte del Pagerank, l’algoritmo iniziale su cui si basava il posizionamento su Google ed era uno dei componenti fondamentali insieme all’anzianità del sito.

Quanto più tempo sta sul web un sito infatti e quanto più viene citato da altri siti più Google lo ritiene importante e gli consente di scalare le gerarchie dei motori di ricerca.

Nel recente data leak abbiamo visto anche che Google dà importanza anche al fatto che un utente clicchi su un link e subito clicchi sul pulsante back dando di fatto un parere negativo su quel link.

Come dicevamo linkare è importante ma possiamo linkare sia dall’esterno verso il nostro sito quindi parliamo di strategia di link building sia internamente al nostro sito quindi parliamo di link interni con cui possiamo dare maggiore peso a contenuti cornerstone del nostro sito.

Vediamo la differenza si significato tra la link building esterna e la link building interna

La link building significato di quella esterna e come si fa

Per sviluppare una strategia di link building efficace per il tuo sito web, è fondamentale seguire un approccio strutturato e metodico che massimizzi l’autorità del dominio e migliori il ranking sui motori di ricerca. Ecco una guida passo-passo:

1. Analisi del Profilo di Link Esistente

Prima di tutto, è essenziale comprendere lo stato attuale del tuo profilo di backlink:

  • Strumenti SEO: Utilizza strumenti come Ahrefs, SeoZoom o Moz per analizzare il profilo di backlink del tuo sito.
  • Analisi del Competitor: Analizza i profili di backlink dei tuoi principali concorrenti per identificare opportunità di link building e potenziali siti di riferimento.

2. Ricerca di Parole Chiave

Identifica le parole chiave target per le quali desideri migliorare il ranking. Questo influenzerà la scelta dei contenuti da promuovere e i siti dai quali cercherai di ottenere link.

3. Creazione di Contenuti di Qualità

Il contenuto è la base di una strategia di link building:

  • Contenuti di Valore: Crea contenuti unici, informativi e di alta qualità che rispondano alle esigenze del tuo pubblico.
  • Pillar Content: Sviluppa articoli pilastro che possano fungere da risorse complete su un determinato argomento, aumentando la probabilità di essere citati da altri siti.

4. Identificazione dei Siti Target

Trova siti web di alta autorità pertinenti alla tua nicchia che potrebbero essere interessati a linkare i tuoi contenuti:

  • Directory di Settore: Includi il tuo sito in directory di settore affidabili.
  • Blog e Forum: Partecipa attivamente a blog e forum di settore, fornendo contributi di valore che possano includere link al tuo sito.
  • Partner Commerciali: Collabora con partner commerciali e fornitori per ottenere link di qualità.

5. Outreach e Relazioni Pubbliche

L’outreach è cruciale per ottenere backlink di qualità:

  • Email Outreach: Invia email personalizzate ai webmaster, editori e blogger spiegando il valore dei tuoi contenuti e chiedendo gentilmente un link.
  • Guest Posting: Offri di scrivere articoli come guest blogger su siti autorevoli in cambio di un link al tuo sito.
  • PR Digitale: Utilizza comunicati stampa e collaborazioni con influencer per ottenere link naturali.

6. Monitoraggio e Analisi

Monitora costantemente i tuoi progressi e adatta la strategia di conseguenza:

  • Monitoraggio dei Backlink: Utilizza strumenti SEO per monitorare i nuovi backlink e valutare la loro qualità.
  • Analisi del Traffico: Analizza il traffico generato dai backlink per capire quali strategie sono più efficaci.

Importanza degli Anchor Text

Gli anchor text sono fondamentali per il successo di una strategia di link building. Essi sono i testi cliccabili nei link e influenzano significativamente il modo in cui i motori di ricerca comprendono il contenuto della pagina linkata.

Tipi di Anchor Text:

  1. Anchor Text Esatto (Exact Match): Include la parola chiave esatta per la quale si desidera posizionarsi. Esempio: “SEO avanzato”.
  2. Anchor Text Parziale (Partial Match): Include una variazione della parola chiave target. Esempio: “strategie SEO”.
  3. Anchor Text Generico (Generic): Testi generici come “clicca qui”, “leggi di più”. Questi sono meno efficaci per la SEO.
  4. Anchor Text di Brand (Branded): Utilizza il nome del brand. Esempio: “NomeAzienda”.
  5. Anchor Text Nudo (Naked URL): Il link è l’URL completo. Esempio: “www.nomeazienda.com“.

Best Practices per Anchor Text:

  • Varietà: Utilizza una varietà di anchor text per sembrare naturale ai motori di ricerca.
  • Rilevanza: Assicurati che l’anchor text sia rilevante per il contenuto della pagina di destinazione.
  • Moderazione: Evita l’uso eccessivo di anchor text esatti per non incorrere in penalizzazioni da parte dei motori di ricerca.

Come ottenere Backlink

Innanzitutto la link building va fatta solo su siti pertinenti: se un sito che parla di informatica viene linkato da uno che parla di giocattoli potrebbe addirittura subire una penalizzazione. Quindi mai cercare di ottenere backlink fuori contesto.

Importante è anche dove riusciamo ad ottenere backink: il posto migliore in cui farsi linkare è nel body della pagina. I link laterali sono poco importanti e quelli nel footer in certi casi persino dannosi.

Altra cosa da considerare prima di farci linkare da qualcuno è l’autorevolezza del sito che ci da il backlink. Se andiamo ad un colloquio di lavoro e ci facciamo presentare da una persona poco raccomandabile il colloquio sicuramente non andrà bene perchè il datore di lavoro avrà dei pregiudizi su di noi dato che conosciamo questa persona poco raccomandabile.

La stessa cosa vale per i backlink sul web: più è autorevole la pagina che ci dà il backlink o ci cita semplicemente (conta anche solo la citazione del sito su Google) più vantaggi ci sono per la nostra pagina.

Per prima cosa supponiamo ad esempio di avere un sito che parla di aziende di informatica.

La prima cosa da fare è fare local seo ossia la link building a livello locale per cominciare ad acquisire autorevolezza nei luoghi in cui viviamo.

Registriamoci su Seat Pagine Gialle, Pagine Bianche ed altri portali del genere facendo attenzione ad inserirci sempre nella nostra categoria ossia aziende di informatica.

Poi cerchiamo su Google aziende di informatica. Tra i primi risultati ci sarà ovviamente Wikipedia ma la prima cosa che si salta all’occhio al quarto posto è il sito Circuito Lavoro che nel tag title ha la frase 60 link aziende informatiche dove inviare il curriculum | circuito lavoro e concorsi.

Questo ci da capire che Google apprezza le aziende informatiche che offrono lavoro.

Anche se al momento non offriamo lavoro cominciamo allora a registrarci su tutti i portali dove le aziende informatiche offrono lavoro part time full time.

Questo è solo un esempio di tecniche di link building. Ce ne sono anche altre illegali nel senso che ci sono siti che vendono link.

Spesso però come abbiamo detto prima sono link scadenti o addirittura in lingua straniera e sempre con lo stesso anchor text che è la parola che contiene il link.

Quando Google vede che siamo linkati con lo stesso anchor text ovviamente si insospettisce e rischiamo una bella penalizzazione da cui è difficile uscirne.

Come vedete il circuito di lavoro del consulente seo è abbastanza complesso e faticoso e per questo richiede mesi di lavoro per posizionare un sito con ottimi backlink.

Come fare link building in maniera efficace con Rankister

La link building come abbiamo visto è una tecnica SEO che consiste nel creare link in ingresso a un sito web. Questi link, se provenienti da siti web autorevoli, possono migliorare il posizionamento del sito web nei risultati di ricerca di Google.

rankister servizio link building
rankister servizio link building

Esistono diversi modi per fare link building, ma alcuni sono più efficaci di altri. In questo articolo, vedremo come fare link building in maniera efficace, con particolare attenzione al portale Rankister.

I vantaggi di Rankister

Rankister è un marketplace per la link building che mette in contatto inserzionisti e publisher. Gli inserzionisti possono creare campagne di link building, mentre i publisher possono pubblicare articoli e contenuti che possono essere linkati dall’inserzionista.

I vantaggi di Rankister sono molteplici:

  • Facilità di utilizzo: Rankister è una piattaforma semplice e intuitiva da utilizzare. Gli inserzionisti possono creare le loro campagne in pochi clic.
  • Efficacia: Rankister permette di ottenere link di qualità da siti web autorevoli.
  • Costo contenuto: Rankister offre un ottimo rapporto qualità-prezzo.
  • Ottime recensioni: Rankister è una piattaforma che ha ottime recensioni ed uso anche io

Come fare link building con Rankister

Per fare link building con Rankister, è necessario seguire questi passaggi:

  1. Crea una campagna di link building: Per prima cosa, è necessario creare una campagna di link building su Rankister. In questa fase, è necessario indicare il budget, la durata della campagna e il tipo di link che si desidera ottenere.
  2. Seleziona i publisher: Una volta creata la campagna, è necessario selezionare i publisher che si desidera coinvolgere. Rankister offre un catalogo di oltre 10.000 publisher, tra cui siti web autorevoli e blog di nicchia.
  3. Genera i contenuti: I publisher creeranno contenuti personalizzati per la tua campagna. Questi contenuti saranno linkati al tuo sito web.
  4. Controlla i risultati: Rankister ti permette di monitorare i risultati della tua campagna in tempo reale.

Un portale per gli editori per promuovere i propri siti web

Rankister offre un servizio di assistenza dedicato agli editori. Questo servizio è disponibile per rispondere a domande, fornire supporto tecnico e aiutarli a ottenere il massimo dalla piattaforma.

Ecco alcuni dei vantaggi specifici che Rankister offre agli editori per promuovere i propri siti web:

  • Aumento del traffico

La pubblicazione di contenuti di qualità su siti web di alto valore può portare a un aumento del traffico verso il sito web dell’editore.

  • Miglioramento della SEO

I link provenienti da siti web di alta qualità possono aiutare a migliorare il posizionamento del sito web dell’editore nei motori di ricerca.

  • Aumento della visibilità

La pubblicazione di contenuti su siti web di alto valore può aiutare a far conoscere il sito web dell’editore a un pubblico più ampio.

  • Creazione di relazioni

La collaborazione con inserzionisti può aiutare gli editori a creare relazioni con aziende e organizzazioni di alto profilo.

La cosa bella per gli editori è che decidi tu il prezzo degli articoli, se i link devono essere follow o meno, se accetti determinati tipi di link e non devi fare nulla.

Rankister trattiene solo una provvigione sulle vendite e ci sta per i servizi che offre.

Esempio di campagna di link building con Rankister

Immaginiamo di avere un sito web che vende prodotti per la cura della pelle. Possiamo creare una campagna di link building su Rankister per ottenere link da siti web di nicchia che trattano di bellezza e benessere.

Nella campagna, possiamo indicare un budget di 1.000 euro, una durata di 3 mesi e il tipo di link che desideriamo ottenere. Possiamo anche selezionare i publisher che desideriamo coinvolgere, in base al loro settore di interesse e al loro pubblico target.

I publisher creeranno contenuti personalizzati per la nostra campagna, come articoli, recensioni e interviste. Questi contenuti saranno linkati al nostro sito web.

Guarda una demo di Rankister con tutte le funzionalità

Conclusione

Rankister è un ottimo strumento per fare link building in maniera efficace. La piattaforma offre un catalogo di oltre 10.000 publisher, tra cui siti web autorevoli e blog di nicchia. Rankister è anche facile da utilizzare e offre un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Se stai cercando un modo per migliorare il posizionamento del tuo sito web nei risultati di ricerca di Google, Rankister è una soluzione da prendere in considerazione.

Come controllare i backlink con Seo Zoom

Oltre a cercare di ottenere backlink dobbiamo pure controllare ogni tanto quali sono i siti che ci linkano e se sono di bassa qualità. Una delle pratiche di Black Hat Seo è infatti anche quella di iniettare link tossici spam a competitor per fargli avere una azione manuale, una penalizzazione da parte di Google.

In quel caso abbiamo comunque la possibilità di utilizzare la tecnica del disavow per rinnegare quei link facendo un reclamo direttamente a Google.

Come dicevo su SeoZoom c’è una sezione apposita per controllare i link provenienti dall’esterno che hanno una url che rimanda al nostro dominio.

Per verificarli dobbiamo aprire Seo Zoom, posizionarci sul progetto che ci interessa e cliccare su backlink e dashboard backlink ed apparirà questa schermata riepilogativa

monitoraggio link building utilizzando il tool seozoom
monitoraggio link esterni con seozoom

In questa videata possiamo vedere il numero totale di backlink, quelli che sono do follow e no follow, i link che provengono da immagini, gli IP di riferimento per capire se si tratta di circuiti di link o il rischio di penalizzazione a causa di una subnet ed i domini di riferimento. Per ogni singolo link possiamo valutarne l’autorevolezza, la provenienza geografica e controllare ogni singolo anchor text.

Uno strumento davvero utile.

La strategia di link building interna

Una strategia di link building interna (detta di internal linking) è non meno importante di quella esterna ed è cruciale per migliorare la navigabilità del sito, distribuire l’autorità delle pagine e aiutare i motori di ricerca a comprendere la struttura e l’importanza dei contenuti del sito.

I crawler esploreranno molto più in fretta il tuo sito se ha una buona alberatura e link interni distribuiti nella maniera giusta.

Ecco una guida dettagliata su come implementare una strategia di link building interna efficace e sull’importanza dei link interni e dei contenuti cornerstone.

1. Importanza dei Link Interni

I link interni sono collegamenti ipertestuali che puntano a un’altra pagina dello stesso sito web. Hanno diversi vantaggi:

  • Migliore Navigabilità: Aiutano gli utenti a trovare contenuti correlati, migliorando l’esperienza utente.
  • Distribuzione dell’Autorità: Condividono il “link juice” tra le pagine, aiutando le pagine meno autorevoli a guadagnare valore SEO.
  • Individuazione dei Contenuti: Aiutano i motori di ricerca a scoprire nuove pagine e a comprendere la struttura del sito.
  • Riduzione della Frequenza di Rimbalzo: Favoriscono una maggiore permanenza sul sito e un minore tasso di abbandono.

2. Creazione dei Contenuti Cornerstone

I contenuti cornerstone sono articoli o pagine di alta qualità che rappresentano i pilastri del tuo sito web. Sono essenziali per una strategia di link building interna perché fungono da principali fonti di informazione e punto di riferimento per gli altri contenuti.

Caratteristiche dei Contenuti Cornerstone:

  • Approfonditi e Informativi: Devono fornire una panoramica completa su un argomento specifico.
  • Ben Scritti e Strutturati: Devono essere facili da leggere e navigare, con sottotitoli, elenchi puntati e immagini.
  • Ottimizzati per le Parole Chiave: Devono essere ottimizzati per le principali parole chiave del tuo settore.
  • Aggiornati Regolarmente: Devono essere mantenuti aggiornati per riflettere le ultime informazioni e tendenze.

3. Strategia di Link Building Interna

Passo 1: Mappa della Struttura del Sito

Crea una mappa della struttura del sito per visualizzare come le pagine sono collegate tra loro. Questo ti aiuterà a identificare le pagine cornerstone e a pianificare i collegamenti interni.

Passo 2: Identificazione dei Contenuti Cornerstone

Seleziona i contenuti cornerstone del tuo sito. Questi dovrebbero essere gli articoli più importanti e completi che vuoi promuovere e che coprono i principali argomenti del tuo settore.

Passo 3: Creazione dei Link Interni

Inizia a creare collegamenti interni strategici:

  • Collegamenti dai Contenuti Relevanti: Collega i tuoi contenuti cornerstone da altri articoli e pagine pertinenti. Ad esempio, se hai un articolo dettagliato su “Strategie SEO Avanzate”, collega a questo articolo da tutti i contenuti che menzionano la SEO.
  • Utilizzo di Anchor Text Ottimizzati: Usa anchor text descrittivi e pertinenti per i tuoi link interni. Evita anchor text generici come “clicca qui”.
  • Link in Contenuti Nuovi: Ogni volta che pubblichi un nuovo contenuto, assicurati di aggiungere link interni a e dai contenuti cornerstone pertinenti.

Passo 4: Monitoraggio e Aggiornamento

Monitora costantemente la tua strategia di link building interna e aggiorna i collegamenti quando necessario:

  • Analisi dei Dati: Utilizza strumenti come Google Analytics e Search Console per monitorare il traffico e l’interazione con i link interni.
  • Aggiornamento dei Link: Aggiorna i collegamenti interni ogni volta che crei nuovi contenuti o modifichi la struttura del sito.

4. Migliori Pratiche

  • Bilanciamento: Assicurati che ogni pagina abbia un numero adeguato di link interni. Evita sia l’eccesso che la carenza di collegamenti.
  • Rilevanza: I link interni devono essere sempre pertinenti al contenuto della pagina di destinazione.
  • Navigazione Chiara: Mantieni una struttura di navigazione chiara e intuitiva per migliorare l’esperienza utente.

Link building di Ivano di Biasi il miglior libro sull’argomento

libro sulla link building di ivano di biasi
libro link building di Ivano di Biasi

Se volete imparare cose nuove sulla link building vi consiglio sicuramente di leggere il libro link building di Ivano di Biasi che ha come sottotitolo aumenta l’autorevolezza del tuo sito, che, pur essendo un libro stampato nel 2017, tempo geologico per la SEO che cambia di continuo, è ancora maledettamente attuale.

Nel libro infatti Ivano si sofferma su aspetti della tecnica di link building tutt’ora validi con tantissimi suggerimenti per pianificare una strategia di link building efficace e vincente per il tuo sito web.

Condividi l'articolo
Forse ti potrebbe interessare