marco ilardi english website
Marco Ilardi

Sviluppo applicazioni web e mobile personalizzate e faccio consulenza seo per migliorare il posizionamento del tuo brand sui motori di ricerca 

Sound Branding: il marketing fatto con i suoni

Di cosa parlo in questo articolo? Ecco tutti gli argomenti

Nel mondo del marketing, l’immagine visiva è da sempre uno strumento fondamentale per costruire l’identità di un brand. Tuttavia, il suono può essere altrettanto efficace per comunicare i valori e le caratteristiche di un prodotto o servizio.

Il sound branding è una strategia di marketing che utilizza il suono per creare un’identità sonora distintiva per un marchio. Attraverso la combinazione di musica, effetti sonori e voci, è possibile creare un marchio sonoro che sia riconoscibile, memorabile e in grado di evocare emozioni positive nel pubblico.

IL suono fa parte della nostra vita, ci accompagna dappertutto si fa riconoscere e si fa ricordare.

Vi capita a volte ad esempio che ascoltate una canzone estiva di tanti anni fa e tornate con la mente a quelle estati spensierate? Io si.

Benefici del sound branding

Il sound branding offre numerosi benefici per le aziende, tra cui:

  • Aumento della brand awareness: un marchio sonoro riconoscibile può aiutare i consumatori a ricordare un’azienda e i suoi prodotti.
  • Miglioramento della percezione del brand: il sound branding può trasmettere valori e messaggi specifici, contribuendo a migliorare la percezione del brand da parte del pubblico.
  • Aumento della fidelizzazione dei clienti: un marchio sonoro coinvolgente può aiutare a creare un legame emotivo tra i clienti e un’azienda.

L’audio offre un set di strumenti di comunicazione nuovi che mettono in connessione alcune sinapsi del nostro cervello, creano empatia con l’ascoltatore e supporta lo storytelling come nel caso delle pubblicità.

Elementi del sound branding

Un marchio sonoro è composto da una serie di elementi che devono essere coerenti tra loro per creare un’identità distintiva.

Tra gli elementi più comuni del sound branding vi sono:

  • Il jingle: è un breve brano musicale che viene utilizzato per identificare un marchio.
  • Il logo sonoro: è un breve suono che viene utilizzato per identificare un marchio.
  • La musica d’ambiente: è la musica che viene utilizzata in un ambiente specifico, come un negozio o un sito web.
  • Gli effetti sonori: sono i suoni che vengono utilizzati per accompagnare un marchio, come ad esempio il suono di un clic o di un campanello.

L’identità del brand acquista così una dimensione sonora utilizzabile in varie declinazioni.

Come progettare un marchio sonoro

Per progettare un marchio sonoro efficace è necessario seguire alcuni passaggi fondamentali:

  1. Definire gli obiettivi: il primo passo è definire gli obiettivi che si vogliono raggiungere con il sound branding. Si vuole aumentare la brand awareness? Migliorare la percezione del brand? Aumentare la fidelizzazione dei clienti?
  2. Ricercare il target: è importante comprendere le esigenze e le preferenze del target di riferimento. Quali sono i suoni che gli piacciono? Quali sono le emozioni che vogliono provare?
  3. Sperimentare: una volta definiti gli obiettivi e il target, è il momento di sperimentare con diversi suoni e combinazioni. È importante creare un marchio sonoro che sia unico, memorabile e in linea con la brand identity dell’azienda.
  4. Testare: è importante testare il marchio sonoro con un campione di consumatori per verificare la sua efficacia.

Esempi di sound branding o sound logo

Ecco alcuni esempi di marchi sonori di successo:

  • Il jingle di McDonald’s: il famoso “I’m Lovin’ It” è uno dei marchi sonori più riconoscibili al mondo.
  • Il logo sonoro di Intel: il suono “beep” di Intel è un marchio sonoro iconico che viene utilizzato da decenni.
  • La musica di ambiente di Apple: la musica d’ambiente di Apple è rilassante e coinvolgente, contribuendo a creare un’esperienza di acquisto positiva.
  • Gli effetti sonori di Nike: gli effetti sonori di Nike, come il suono di un pallone che rimbalza o di un atleta che corre, sono energici e motivanti.
  • La musichetta del Mulino bianco: è una musichetta emozionale che suscita nel pubblico felicità, nostalgia e sicurezza che poi si riflettono sul marchio.

O suono mio al web marketing festival 2023

O suono mio è una azienda molto interessante che ho avuto modo di conoscere e di testare come vedete in foto all’ultimo web marketing festival 2023.

O suono mio anche se il nome è tipicamente napoletano, cosa che ha destato in me una prima curiosità quando mi sono avvicinato allo stand, è una azienda di Trento partner ufficiale dell’audio branding society

Sono tanti i canali per cui progettano i loro sound logo

  • Sound tracking progettazione di colonne sonore per spot documentari eventi sportivi
  • Sound logo jingle che rende il tuo marchio unico ed inconfondibile
  • Podcasting realizzazione di branded podcast con realizzazione di audiostorie coinvolgenti
  • Brand radio progettazione di voci narranti playlist e jingle delle varie rubriche

Una azienda molto interessante quindi che al web marketing festival ha proposto un giochino cui mi sono sottoposto volentieri.

In pratica camminando su un tappeto ed agitando delle bacchette a seconda della posizione e della postura che assumevo venivano riprodotti in cuffia dei suoni compatibili con la situazione e con lo stato d’animo, consentendo di testare l’empatia che si crea tra il suono e le buyer personas.

Conclusione

Il sound branding è una strategia di marketing efficace che può essere utilizzata per creare un’identità sonora distintiva per un marchio. Attraverso la combinazione di suoni e musica, è possibile comunicare i valori e le caratteristiche di un prodotto o servizio in modo coinvolgente ed emozionale.

Condividi l'articolo
Seguimi sui social