diego armando maradonaVolevo condividere con voi una poesia che ho dedicato a Diego Armando Maradona, il più grande calciatore di tutti i tempi, un mito per me. Mi è venuta di getto e soprattutto dal cuore, spero vi piaccia.

L’ho pubblicata oggi sul mio profilo del portale Ali di Carta, dove troverete tutte le mie composizioni.

 

Versione originale in napoletano

Si venute ra Spagna con grande umiltà, e accumminciate ro capo pe te riscattà.
O ssapive che Napule era na città addo tutte se scètane pa denigrà
Nunn è perze tiempe te mis a iucà, stu popolo subbete e fatte sunna’.
Iucann’ o pallone ce fatt campione, si stat l’orgoglio ro meridione.
A palla pe te nunn è stata na sfera, si stat o chiu’ grande nunn è nu mistero.
Mo staie mparavise cu mamma e papà, a Santi e angiulille tu e mbare a pazzià.
Ma pure si mo’ tu staie chiu luntano, pe nuie sarai semp nu napulitano.

Traduzione in italiano:

Sei venuto dalla Spagna con grande umiltà, hai cominciato da capo per riscattarti.

Sapevi che Napoli era una città dove ogni mattina qualcuno si sveglia per denigrarla.

Non hai perso tempo hai cominciato a giocare e questo popolo subito hai fatto sognare.

Giocando a pallone ci hai reso campioni, sei diventato l’orgoglio del meridione.

La palla per te non è mai stata una sfera, che fossi il più grande non è mai stato un mistero.

Ora stai in paradiso con mamma e papà ed a Santi ed angioletti insegni a giocare.

Ma che se ora tu sei più lontano per noi sarai sempre un napoletano.

Traduzione in spagnolo

Viniste de España con mucha humildad, empezaste de nuevo a redimirte.

Sabías que Nápoles era una ciudad donde cada mañana alguien se despierta para denigrarla.

No perdiste el tiempo, empezaste a jugar y esta gente inmediatamente te hizo soñar.

Jugando al fútbol nos hiciste campeones, te convertiste en el orgullo del sur.

La pelota para ti nunca fue una esfera, nunca fue un misterio que eras el más grande.

Ahora estás en el cielo con mamá y papá y enseña a jugar a los santos y a los angelitos.

Pero que si ahora estás más lejos para nosotros siempre serás napolitano.