Negli ultimi mesi abbiamo assistito alla nascita di nuovi social network tra cui Clubhouse, che ha rivoluzionato il modo di fare conversazione su internet, tanto e vero che molti si stanno già attrezzando con le chat vocali come Telegram, che ho provato proprio ieri e stanno per uscire soluzioni alternative come Twitter e Facebook.

Bill Gates e Mark Zuckerberg si vedono apparire ogni tanto su Clubhouse come per capire se lo hype è ancora alto e se vale la pena investire in questa tecnologia. Non escludo dei colpi della serie acquisiscono tutto il pacchetto in blocco e lo fagocitano in qualche altro social.

Queste tematiche mi hanno dato lo spunto per scrivere questo articolo.

E ‘inutile che ci giriamo intorno: stiamo diventando schiavi dei social e stiamo demandando tutti i nostri ricordi, le nostre foto, gli istanti della nostra vita su queste piattaforme.

Le policy non le leggiamo neanche piu’. Molti non sanno che è tutto gratuito ma tutti i contenuti che pubblichiamo sui social non appartengono più a noi, ma loro possono farci quello che vogliono.

Se un giorno decidessero di mettere una fee di accesso obbligatoria ad Instagram o a Facebook, pagheremmo qualsiasi cifra pur di accedervi. Abbiamo decine di anni di fotografie nostre e dei nostri figli, ricordi a cui non possiamo rinunciare.

Per me la cosa più importante resta e resterà sempre il mio sito internet che nessuno mai potrà togliermi o dirmi cosa posso o non posso pubblicare, nessuno potrà mai chiedermi dei soldi per accedere oltre ai costi annuali del mantainer

I social sono importantissimi per comunicare e farsi conoscere nella società di oggi, ma secondo me è importante che al centro ci sia sempre il proprio sito internet, i contenuti propri, il proprio blog.

I social utilizziamoli per chiacchierare, per scherzare con gli amici e magari per portare visite al sito, sul quale possiamo anche monetizzare.

Utilizzare solamente i social come strategia marketing anche adesso nel 2021 secondo me è pura follia.