Marco Ilardi

Sviluppo applicazioni web e mobile personalizzate e faccio consulenza seo per migliorare il posizionamento del tuo brand sui motori di ricerca 

Errore di accesso al registro di configurazione di sistema

errore-di-accesso-al-registro-di-configurazione-di-sistema
Di cosa parlo in questo articolo? Ecco tutti gli argomenti

L’errore di accesso al registro di configurazione di sistema è l’incubo i tutti gli sviluppatori.

Un messaggio di errore di Microsoft Visual Basic indica un problema di accesso al registro di configurazione del sistema.

Impedisce ad esempio di cambiare i riferimenti ad alcune librerie negli ambienti di sviluppo in particolare per chi lavora ancora con Visualstudio 6.

Questo problema di verifica principalmente quando viene aggiornato un programma o installato un programma nuovo che non tiene conto ad esempio se il sistema operativo di destinazione è a 32 bit o a 64 bit.

Nel mio caso era successo ad esempio che su un Windows 10 a 32 bit una software house mi ha installato un programma che conteneva al suo interno dei riferimenti a chiavi di registro della versione di Office a 64 bit e quelle chiavi erano bloccate anche aprendo il regedit come amministratore di sistema.

Vi spiego come ho fatto a sbloccare il registro di windows che dava le chiavi con accesso negato.

I ferri del mestiere necessari per sbloccare il registro di Windows

Per sbloccare il registro di Windows abbiamo bisogno di due software.

Il primo si chiama Process Monitor e ci consente di sapere quali sono le chiavi di registro che sono bloccate e che dobbiamo autorizzare ad everyone per liberare il registro.

Una volta installato process monitor basta lanciarlo e dopo andare in Visualbasic facendo scattare l’errore. Vedrete immediatamente quali sono le chiavi di registro che bloccano l’ambiente di sviluppo.

Una volta individuate queste chiavi è inutile che provate ad aprire il registro di configurazione di Windows come amministratore perché avrete un errore di accesso negato.

Ci serve un secondo software ed è qui che entra in gioco PsTools.

Ps Tools è un kit di strumenti che si lanciano dal prompt di MSDOS per fare operazioni del genere.

A noi serve solamente uno di questi tool e precisamente

Basta scompattare la cartella in C e da prompt del DOS come amministratore lanciare questo comando

psexec -i -d -s c:windowsregedit.exe

Una finestra del Prompt dei comandi di Windows che mostra l'esecuzione del comando PsExec per processi remoti.

Lanciando questo comando si aprirà nuovamente il registro di configurazione di Windows ma questa volta potremo mettere tutte le autorizzazioni che vogliamo alle chiavi di registro bloccate risolvendo il problema.

Condividi l'articolo
Seguimi sui social